Perché intraprendere un lavoro psicologico?

 

 

Per prendere in mano la propria vita…

 

 

per parlare di ciò di cui non si è mai potuto parlare…

 

 

per dare spazio alla speranza e alla fiducia in sé…

 

 

per cercare senso e verità…

 

 

per leggere la storia personale con occhi nuovi, vedersi nello specchio del cuore…

 

 

per lasciare il vittimismo che intossica e accedere all'umiltà che rigenera…

 

 

per aprirsi ed essere disponibili all'incontro con l'altra/o…

 

 

per risvegliarsi, vivere il presente evitando di perdersi, di “dormire” tra ricordi e attese…

 

 

per...