ANIMA. QUALE?

 

L’anima di una struttura, di una situazione, di un evento, di un gruppo, di una persona: anima intesa come centro, nucleo, parte fondamentale.

 

Animatore: colui che fa vivere, che aggrega, integra e guida.

 

Ma l’anima… cos’è?

 

Tanti concetti, definizioni, ipotesi, dogmi e altrettante negazioni di una reale esistenza.

 

Riportiamo qui il pensiero, e le relative implicazioni, proposte da Deepak Chopra in “Reinventare il corpo, risvegliare l’anima”, Macro edizioni.

 

“ … Se la nostra vita è colma di amore, verità e bellezza, consideriamo l’anima la sorgente di queste qualità, e non è un caso che chiamiamo ‘anima gemella’ la persona perfetta per noi. C’è un continuo scambio tra l’anima e il corpo. Siamo stati noi a inventare la separazione tra le due cose, e poi abbiamo creduto che questa separazione fosse reale.

Potreste obiettare di non avere mai fatto un’esperienza estatica o di non avere mai sentito la presenza di Dio. Ciò riflette la nostra concezione ristretta dell’anima, limitata alla religione. Se cercate nella saggezza tradizionale di ogni cultura, scoprirete che l’anima ha molti altri significati. E’ la fonte della vita, la scintilla che anima la materia inerte. Crea la mente e le emozioni. In altre parole, l’anima è il fondamento delle esperienze… tutto ciò che fa l’anima si traduce in processi corporei… . Ognuno di noi è un’anima fatta carne.

… Una mappa completa dell’anima sarebbe complessa almeno come quella del cervello, ma possiamo anche usare una mappa semplicissima:

 

DIO = energia, amore, creatività e intelligenza infiniti

ANIMA = energia, amore, creatività e intelligenza ridotti

MENTE/CORPO = energia, amore, creatività, intelligenza a livello umano

 

… Per far risorgere la vostra anima dovete fare l’opposto di quello che vi dice il vostro passato condizionamento. Invece di rivolgervi a un potere superiore, rivolgetevi a voi stessi. Invece di lasciare il corpo indietro, portatelo con voi nel vostro viaggio spirituale… E’ strano a dirsi; ma, anche se voi avete perso il collegamento con la vostra anima, il vostro corpo non l’ha perso. Le cellule continuano ad avere fede. Hanno utilizzato una consapevolezza ‘superiore’ sin dalla vostra nascita.

… Immaginate qualunque cosa che volete dalla vita: la vostra anima contiene il potenziale per trasformarla in realtà. La vostra mente porta questo potenziale al livello dei desideri e dei sogni. Il vostro cervello produce i risultati: imparate a realizzare ciò che volete. Semplificato al massimo, lo schema è il seguente:

L’anima racchiude il potenziale.

La mente sviluppa l’intenzione.

Il cervello produce il risultato.

Questo è il basilare diagramma di flusso della vita. Inverte il flusso studiato dalla scienza, in cui tutto inizia dal cervello. Non c’è nessun motivo per cui il livello fisico deve essere il primo.

 

… La coscienza superiore (anima n. d. a.) è un campo, come il campo elettrico o quello magnetico, e quando una persona entra in contatto con questo campo il cervello lo riflette. … prendete i passi del Vangelo in cui Gesù viene supplicato di guarire un malato: spesso Gesù è riluttante, perché vuole che le persone scoprano il Regno dei cieli dentro se stessi. In pratica gli sta dicendo che il campo fa parte di loro stessi. … Quando guarisce gli zoppi, gli storpi e i ciechi, Gesù non attribuisce il miracolo a se stesso ma alla persona risanata ‘ Va! La tua fede ti ha salvato’ (Marco 10, 47-53 )

 

… Tutti abbiamo dei brevi momenti in cui entriamo senza saperlo in uno stato superiore di coscienza. Il trucco consiste nel tenere lì la mente senza lasciarla vagare… La nostra società non ammette che l’anima ( invisibile, eterna, distaccata, immobile e immortale) abbia il potere di trasformare un mondo testardo fatto di oggetti concreti e di eventi materiali. … Ci sono molti livelli di mistero che dobbiamo ancora esplorare.

 

… L’anima rappresenta la consapevolezza superiore proprio in questo senso: la libertà da tutti i condizionamenti.

… Dovete rompere l’incantesimo quando la vostra mente: vi dice che le persone non cambiano. Vi imprigiona in rigide abitudini. Vi intrappola in pensieri ossessivi. Vi minaccia con la paura se cercate di diventare liberi. Vi proibisce di nutrire determinati pensieri… . invece di cercare di essere sempre buoni, cercate di recuperare la vostra libertà. In una mente libera i pensieri vengono e se ne vanno spontaneamente. Buoni o cattivi che siano, non vi afferrate ad essi. Se lasciate che la mente scorra, nessun pensiero è pericoloso e quindi non c’è niente di proibito. (La mente) vi fa credere che delle pulsioni naturali siano illecite o pericolose. Se ad esempio ci sentiamo spinti verso pulsioni sessuali illecite, non c’è dubbio che un bisogno basilare ( di amore, gratificazione, autostima e accettazione) è stato profondamente sepolto. Ma tutto ciò che vediamo è la pulsione illecita e la guerra contro di essa, assieme alla colpa e alla vergogna… Quindi, il punto fondamentale non è se possiamo vincere le pulsioni ‘cattive’, ma se riusciamo a individuare il bisogno che le provoca.

 

… L’anima non è un corteggiatore che vi sussurra all’orecchio: ‘Ti amo’. L’anima non ha parole, non ha voce. Esprime il suo amore attraverso l’azione, donandovi la prossima cosa che vi darà gioia. Potrà essere qualcosa di insignificante o una specie di terremoto. Solo una cosa è certa: l’amore risveglia l’anima, che in cambio vi dà il suo amore.

 

… Siamo così abituati a pensare in termini limitati che anche l’anima è diventata limitata. E’ diventata una cosa, solo che è un oggetto invisibile. Esaminate attentamente la frase : ‘ Io ho un’anima’. Che cosa significa ‘ho’ in questa frase? Sembrerebbe uguale ad avere una casa o un lavoro. Implica una proprietà, come se l’anima appartenesse a voi. Se possedeste un’anima in questo senso, sarebbe anche vero che: potete perdere l’anima, potete darla via, potete assegnarle un prezzo, sapete dove si trova l’anima, potete paragonarla con l’anima di qualcun altro.

… Invece di un’anima che è solo vostra, il che è solo una leggenda, c’è un’anima illimitata che è ovunque. L’anima è prima di tutto un collegamento con l’infinito. E’ fatta di pura consapevolezza… L’anima illimitata scorre dentro di voi, attraverso di voi e attorno a voi… è la vostra sorgente.

… L’anima illimitata non può essere perduta né salvata, non può essere negata né sfrattata da Dio, perché anche Dio è fatto della stessa pura consapevolezza.

 

… l’anima illimitata mette tutti in collegamento e il suo influsso si esercita ovunque, per questo quando cambiate il vostro comportamento a livello dell’anima, tutta la danza intorno a voi cambia insieme a voi.”.